By Ernest Newman; D. Spini (ed.)

Show description

Read or Download Wagner nights PDF

Similar biographies & memoirs books

Revisiting New Netherland: Perspectives on Early Dutch America

The essays during this publication provide a wealthy sampling of present scholarship on New Netherland and Dutch colonization in North the USA. The creation explains why the Dutch second in American background has been neglected or trivialized and calls consciousness to symptoms of the emergence of a brand new narrative of yank beginnings that provides due weight to the imprint of Dutch payment in the USA.

The accidental anthropologist: a memoir

'. .. my lifelong preoccupation with renewal . .. lies within the early life delusion with no which i couldn't have persisted that one other existence awaited me in different places, or with one other, and as soon as reborn in that different global, i'd locate success and happiness. ' one of many key figures in Michael Jackson's unorthodox and remarkable memoir observes, "We don't personal our personal lives we're not in sole ownership of the reality approximately ourselves"; trustworthy to this view, Jackson gives you his awesome lifestyles in refined shadings, halftones, and haunting, melodious traces.

Göring : a biography

Hermann Goring was once Hitler's hand-picked successor, his modify ego, commander of the typhoon stroopers and the Luftwaffe, architect of the Gestapo, the focus camps and the big bombings of British civilian facilities. Irving has crafted a biography that captures the internal works of Nazi Germany.

Extra info for Wagner nights

Example text

A prima vista, un altro libro sulle opere di Wagner sembrerebbe superfluo. Ma era inevitabile che presto o tardi si dovesse scrivere qualcosa del genere, visto l’accumularsi di informazioni su Wagner negli ultimi anni, per cui chiunque gli si avvicini oggi si trova di fronte a una quantità di risorse che erano precluse ai nostri padri. La recente pubblicazione in Germania dei suoi abbozzi in prosa ha rivelato una mole di notizie circa Wagner e i suoi lavori neanche lontanamente sospettate in precedenza; ad esempio, ora finalmente siamo in grado di ricostruire ogni sua piccola mossa compiuta negli anni verso la composizione dell’Anello del Nibelungo.

5. Dall’autobiografia di Wagner si ricava l’impressione che l’idea di un’opera su questo soggetto sia stata da lui concepita prima di imbarcarsi sulla Thetis per la famosa traversata Riga-Londra, compiuta nel luglio del 1839 nel corso del viaggio che doveva portarlo in settembre a Parigi. Mentre la nave cercava scampo da una tempesta tra i fiordi norvegesi, narra, «un sentimento di indicibile benessere mi colse allorché le smisurate muraglie di granito mi rimandarono l’eco del grido con cui gli uomini dell’equipaggio gettavano l’ancora e serravano le vele.

Che Wagner avesse già letto il racconto heiniano sullo spettacolo di Amsterdam è provato da una sua lettera del luglio 1843 a Ferdinand Heine, lo scenografo del teatro di Dresda. «Quando scrivevo il mio Olandese volante», dice, «ciò avveniva col fermo convincimento che non avrei potuto procedere altrimenti da come stavo facendo. Durante la mia famosa traversata, fra le scogliere norvegesi, il soggetto – che già da tempo mi era noto tramite il tuo omonimo – acquistò per me un colore e un’identità precisi; melanconici, è vero, ma discendenti da un carattere comune a tutti noi, e non certo dalle elucubrazioni di un patito della malinconia.

Download PDF sample

Rated 4.78 of 5 – based on 34 votes